LOGIN

Danza del Ventre

Insegnante.... MOIRA ESMAIL

La danza orientale, (in arabo raqs al sharqi, رقص شرقي, danza orientale) comprendente il Baladi, una danza che si trova solo in Egitto e Giordania (رقص بلدي, danza popolare), il Sharqi (ovvero l'orientale), ballato da danzatrice occidentale e anche noto come danza del ventre e il Saidi, che si trova solo in Egitto, a sua volta suddiviso in Tahtib, praticato solo da uomini, e Raks Al Assaya.

La danza orientale è tradizionalmente praticata dalle donne, perché esprime interamente la femminilità, la vitalità e la sensualità.

La danza orientale è unica nel suo genere: esistono diversi stili, che cambiano a seconda del Paese d'origine, come la danza col velo.

In generale, questa danza è caratterizzata dalla sinuosità e dalla sensualità dei movimenti: è di effetto sia con musiche ritmate che lente. Di solito è praticata da danzatrici professioniste.

La pratica della danza orientale è giunta in Europa e in America grazie ai cabaret degli anni trenta e quaranta: è da questo periodo, ma soprattutto dagli anni novanta, che questa danza è diventata famosa in tutto il mondo.

La danza orientale è particolarmente adatta al corpo femminile, perché aumenta la flessibilità e la tonicità del seno, delle spalle, delle braccia, del bacino, ma soprattutto della pancia: gli addominali sono coinvolti profondamente nei movimenti, modellando la linea e giovando agli organi interni.
Tonifica le cosce, migliora l'agilità delle articolazioni e sembra ritardare l'osteoporosi. Inoltre, la danzatrice orientale ha il diritto di essere in carne - le danzatrici formose sono le più apprezzate - e può mostrare le proprie forme, come una statua di Maillol.

Quello che importa non è la rotondità ma la sensualità, la grazia e la sinuosità dei movimenti.
 

Giorno Insegnante Livello Orario Sala
mercoledì Moira Esmail Avanzato 8 anno 19.00 - 20.30 4
mercoledì Moira Esmail Principianti 20.30 - 21.30 4
venerdì Moira Esmail 8 Ventre 19.00 - 20.30 4